Prima di chiamare il tecnico ...

Siete certi che è necessario chiamare l'assistenza? Il vostro condizionatore ha realmente bisogno di assistenza tecnica?
Spesso arrivano richieste di intervento che possono essere tranquillamente risolte facendo un po' di manutenzione ordinaria al vostro impianto.
Di seguito alcuni consigli per verificare se avete realmente bisogno di assistenza tecnica:

  • Il condizionatore non si accende?
  • Controllate lo stato delle batterie del telecomando, verificate che il condizionatore sia collegato correttamente alla rete elettrica, verificate infine lo stato dei cavi di alimentazione sull'unità esterna, in alcuni casi potrebbero essere danneggiati a causa di condizioni atmosferiche particolari.
  • Il condizionatore non raffredda o non riscalda l'aria
  • Controllare i tubi in prossimità dell'unità esterna, se il tubo più piccolo tende a ghiacciarsi in modalità freddo potrebbe significare che il gas all'interno del circuito è insufficiente. In questa situazione è possibile trovare anche tracce di umidità sui muri (segno che la perdita del gas si verifica in prossimità delle macchie di umidità).
  • Il condizionatore si accende ma l'unità esterna stenta ad accendersi
  • In questa situazione potrebbe essere necessario sostituire il condensatore di spunto. Se avete dimestichezza con l'elettronica potete sostituire il condensatore autonomamente altrimenti un rapido ed economico intervento del tecnico risolve il problema.
  • Lo splitter perde acqua?
  • Il canale di scarico della condensa è probabilmente ostruito da grumi di polvere, con un po' di manualità è possibile trovare il foro di scarico all'interno dello splitter e procedere con la disostruzione.
  • Il condizionatore non eroga aria fredda o calda in modo soddisfacente?
  • Oltre alla possibilità di un calo nel livello del gas refrigerante, potrebbe anche trattarsi di un accumulo di una grande quantità di polvere nell'interno dell'unità esterna. Con un po' di manualità è possibile rimuovere con un'aspirapolvere il manto di polvere che impedisce il regolare funzionamento.
  • Il climatizzatore emette un cattivo odore durante il funzionamento.
  • Il cattivo odore è spesso causato dall'accumulo di batteri, polvere, insetti nei filtri dello splitter, che andrebbero puliti e sanificati periodicamente.
    Seguendo le istruzioni di manutenzione, sul manuale d'uso del vostro condizionatore, capirete come pulire in modo efficace i filtri, ed eliminerete il problema.

Queste sono alcune delle cause più frequenti di malfunzionamenti che possono essere risolte con un po' di pazienza e manualità. Se avete dubbi o pensate di non essere in grado, chiamateci con fiducia e troveremo insieme una soluzione.



Ricariche GAS

Se il vostro splitter non riesce ad erogare la temperatura desiderata, potrebbe essere necessaria una ricarica del gas refrigerante.

Cause

Il gas contenuto nel vostro condizionatore non si consuma facilmente da solo. Se siete costretti a ricaricare il gas del condizionatore ogni uno o due anni avete sicuramente una perdita e prima di procedere con la ricarica sarà necessario identificarla e provvedere alla necessaria riparazione.
Un impianto di condizionamento fatto a regola d'arte, può funzionare senza bisogno di ricariche anche per 10 anni.
I punti deboli, dove possono aprirsi delle piccole falle che faranno fuoriuscire il gas, sono generalmente sulle giunzioni delle tubature che devono essere ben serrate.
Trovare il punto di perdita può non essere sempre facile, nella migliore delle ipotesi basterà cospargere le tubature e le giunzioni (cartelle) con acqua saponata e vedere il punto o i punti dove si formano le bollicine. Qualora non sia sufficiente questo metodo sarà necessario riempire l'impianto con azoto e portarlo ad una pressione superiore di circa il 10% a quella indicata nella targhetta del produttore.

Tipi di gas

I condizionatori hanno al loro interno un gas che permette loro di refrigerare o riscaldare l'ambiente. I più comunemente usati sono:

Se il tuo condizionatore non è di ultima generazione e utilizza gas di tipo R22, devi sapere che a partire dal 1 gennaio 2015 questo tipo di gas è stato bandito dalla comunità europea. Se hai necessità di ricaricarlo sarà necessario sostituirlo con un gas compatibile con il tuo condizionatore, generalmente il gas R422.
Non sempre è un'operazione possibile, un tecnico competente sarà in grado di identificare quale gas è più adatto al tuo impianto e consigliarti come procedere.

Il gas R-22 è un idroclorofluorocarburo (HCFC) che veniva comunemente utilizzato nei sistemi di condizionamento. Una volta rilasciato nell'aria, i raggi ultravioletti del sole causano la decomposizione del gas R-22 e il rilascio di cloro nella stratosfera. Il cloro reagisce con l'ozono riducendone la quantità. A causa dell'assottigliarsi dello strato di ozono, i raggi ultravioletti nocivi raggiungono la superficie terrestre causando una serie di problemi ambientali e sanitari.

La Ricarica

L'unica maniera per garantire la resa del macchinario al 100% è quella di introdurre la corretta quantità in grammi di gas, che viene solitamente indicata dal costruttore nell'etichetta. I nostri tecnici sconsigliano di avventurarsi in un 'operazione "fai da te" di ricarica del gas refrigerante del condizionatore, poichè questa richiede esperienza nell'impiego della strumentazione e del gas stesso. Eseguire correttamente le operazioni implica che si sappia:

  • Recuperare il gas residuo senza danneggiare l'ambiente.
  • Verificare le eventuali perdite di gas.
  • Effettuare il vuoto dell'impianto
  • Caricare l'esatta quantità di gas riportata nella targhetta del climatizzatore

I nostri tecnici, prima di procedere con la ricarica dei gas, controlleranno le cause che hanno portato ad un abbassamento del suo livello e solo dopo aver trovato e risolto le anomalie procederanno con la ricarica.

Certificazione: non tutti sanno che...

Quando ci si affida ad una assistenza tecnica, la certificazione è obbligatoria, i tecnici sono in dovere di mostrarvi il tesserino che certifica che sono in possesso del patentino come da disposizioni legislative (DPR. 10 Febbraio 2014).
I tecnici che hanno ottenuto la certificazione, oltre ad aver frequentato corsi specifici, sono obbligati a far controllare periodicamente i propri strumenti, hanno il compito di verificare e contenere eventuali perdite su gli interventi effettuati secondo quanto riportato dalla normativa vigente.
Tutto il nostro personale ha conseguito la certificazione ed è dotato del tesserino di iscrizione al registro F-Gas.

Sanificazione

La sanificazione è un procedimento di pulizia delle unità interne ed esterne, regolamentato nell'apposito Decreto Legge del 9 Aprile 2009.

Esso prevede l'obbligo di effettuare tale operazione almeno ogni due anni. La sanificazione è molto importante per mantenere al meglio l'efficienza dell'impianto e soprattutto per la nostra salute. Si consiglia di effettuare questo procedimento prima dell'inizio della stagione estiva. I filtri sporchi veicolano la legionella pneumofila. Questi accorgimenti vi consentiranno di risparmiare nei costi della bolletta e in quelli della manutenzione del condizionatore.

PACCHETTO SERVIZI

Sanificazione Splitter

19

  • Pulizia dei filtri
  • Trattamento antibatterico e anti legionella con prodotti sanifex
  • Controllo del livello del Gas
  • Controllo delle batterie
  • Pulizia del tubo di condensa

Sanificazione Unitá Esterna

25

  • Aspirazione della polvere
  • Controllo livelli accumulatori
  • Rigenerazione della parti meccaniche

Pacchetto Completo

40

  • Sanificazione Splitter
  • Sanificazione Unitá Esterna

I nostri servizi

Non effettuiamo assistenza su climatizzatori ancora coperte da garanzia ufficiale

Ricerca e Riparazione del guasto

Grazie alla nostra esperienza e alla nostra strumentazione, siamo in grado di diagnosticare il problema in poco tempo. Il 99% degli interventi si risolvono sul posto.

Montaggio Condizionatori

Hai un climatizzatore da montare? Chiamaci, penseremo a tutto noi per montarla in totale sicurezza e con il completo rispetto delle normative.

Ricariche GAS

Se l'aria del tuo condizionatore non é abbastanza fredda é possibile che il condizionatore non é completamente carico. In tal caso é necessaria una ricarica del Gas.

Sanificazione

Attenzione all'aria che respiri: il tuo condizionatore é un accumulo di batteri a volte anche molto pericolosi. Il trattamento di sanificazione puó evitare l'insorgere di allergie, legionella e altri problemi legati alla salute.

SIAMO PRESENTI IN TUTTA ROMA E PROVINCIA

Con tecnici di zona sempre disponibili